Cuqù

Giorgio Pemberton - Stella Duchamp

Paolo Marenco.

 

In questa fotografia lo vediamo insieme al suo collega Davide Ruzza. Perchè la foto sia al contrario, sfugge il motivo. L'hanno voluta così e forse questo ha a che fare con le stravaganze che il mondo musicale stimola in chi ci vive dentro ribaltando quel senso comune che tanto piace a chi, invece, la musica non la pratica affatto. Comunque, Paolo Marenco ha iniziato a studiare pianoforte all'etá di 6 anni, dopo aver insistito per lungo tempo con i genitori che non volevano saperne. Era già allora un musicista assai cocciuto. I genitori amavano la musica, certo, ma un pianoforte in casa rubava troppo spazio e poi non volevano avere problemi con i vicini di casa. Dopo alcuni anni si è dedicato all'approfondimento e alla pratica della composizione fino all'acquisizione del diploma al Conservatorio di Torino, con Daniele Bertotto. Quindi, a tutti gli effetti, è un musicista molto preparato. Parallelamente ha portato avanti in modo autonomo la pratica e l'interesse per il rock, il jazz e il pop. Quindi, a tutti gli effetti, è un musicista molto versatile. Dopo, si è messo in viaggio. Fisicamente e artisticamente. Ha collaborato con moltissimi musicisti italiani e stranieri. Di recente la pubblicazione un suo CD con Hadrien Feraud, bassista di Chick Corea e John Mc Laughlin, che sintetizza un percorso musicale di molti anni in uno stile che racchiude, in forme diverse, tutto quello che ha scoperto. Purtroppo non abbiamo altre notizie da aggiungere perchè non l'abbiamo mai conosciuto di persona. Quando questo avverrà, sarà nostra premura raccontarvi nei dettagli la formidabile impressione che ne abbiamo ricevuto.

Sei qui: Home Crediti Paolo Marenco