Cuqù

Giorgio Pemberton - Stella Duchamp

Olivia Buttafarro.

 

Olivia apprende. Ha sempre appreso tanto. Con Rui Frati, Chiara Castellazzi, Ambra Senatore, Federica Tardito e Aldo Rendina, Federica e Michela Pozzo, Floriana D’Andrea, Rossella Cangini, Monica Felloni, Laura Curino, Claudio Montagna, Giovanna Mori, Michele Di Mauro ed Emma Dante. Quante volte si è persa tra teatro, danza, canto e scrittura creativa. Per fortuna.
Olivia ha fame. Una fame atavica che viene da troppo lontano, impossibile da zittire. E ha tanta sete. Una sete millenaria che non si placa mai, perchè il mondo intero è fatto per essere mangiato e bevuto. Non solo per una questione di appetito e di arsura. E' l'unico modo per assaggiarlo, per scoprire di quante sostanze è fatto, quanto possa farci bene questa mescita prolungata e il piacere intenso nel sentirlo scendere lungo la gola. Olivia canta, recita, scrive. A notte fonda, forse, addirittura disegna. Guarda la città attraverso la finestra, provando un sentimento di struggente spaesamento. Immagina di essere altrove, ma senza individuare un luogo preciso dove collocarsi e, finalmente, arrendersi felice. Olivia cerca. A volte trova, a volte no. Quando trova, è subito entusiasta. Si sente a casa. Pochi giorni dopo è già divorata dalla delusione. Ma tiene duro. Ha un temperamento meridionale non fatalista. Dalla delusione passa all'esaltazione. Appena arriva all'apice, riesce a dare il meglio di se stessa. Quando Olivia improvvisa sulla scena senza sapere dove sta andando, è un incanto. Si ritrova tra le dita centinaia di personaggi e riesce a dare ad ognuno una voce, una postura, un'identità. Quando Olivia canta senza sapere ancora nulla dei fraseggi e delle parole che troverà a breve, sembra Ella Fiztgerald. Ma quando ha un testo da imparare a memoria e una melodia da rispettare, allora Olivia vacilla. Ritorna l'insicurezza, l'ansia del confronto, i mille conflitti tra quella parte di lei che è perfezionista e quell'altra, assai più potente, che è festante. Per questo è l'anima nera del quartetto vocale. Impossibile prevedere cosa farà.

 

Sei qui: Home Crediti Olivia Buttafarro